We-Vet

immagine

Attività svolta

Desidero ricevere una copia cartacea
Informativa sulla privacy
Iscrizione alla newsletter

Intossicazione stagionale

In autunno, l’incriminato è L'acero di monte

La miopatia atipica è un’intossicazione stagionale di cui possono essere vittima gli equidi tenuti al pascolo. È stato stabilito un nesso causale tra questa patologia e l’ingestione di ipoglicina A, una tossina contenuta nei semi e nelle samare di acero di monte.

La miopatia equina, è una malattia che Interessa tutti gli equidi; non è stato stabilito nessun legame con la rusticità né predisposizione di razza. Gli animali colpiti presentano rabdomiolisi acuta con esito spesso fatale.La malattia è caratterizzata dall'improvvisa comparsa didebolezza generalizzata, rigidità, abbattimento, decubito laterale, mioglobinuria, tachicardia e sudorazione. Questa sintomatologia clinica predominante (presente in più del 50% dei casi) può essere accompagnata da coliche e disfagia, ma normalmente non è associata ad anoressia. Gli animali muoiono rapidamente, generalmente entro le 72 ore.

Casi clinicamente compatibili alla diagnosi di miopatia atipica sono stati descritti in Europa a partire dagli anni ’40 del secolo scorso. Nel corso del secolo passato, i casi rimanevano aneddotici anche se, di tanto in tanto, se ne verificavano in serie. Nel corso degli anni, questa miopatia, riscontrata in un numero crescente di Paesi europei è divenuta causa frequente di morte, in primavera e in autunno. Le indagini epidemiologiche sono quindi rapidamente arrivate alla conclusione che la causa era da ricercarsi all’interno del pascolo dove la presenza di alberi, rami secchi e accumulo di foglie era sistematicamente presente. Quali sono gli alberi tossici?...

TORNA INDIETRO
Abbonati per accedere

 

Black Friday 2019 PVI

 

Black Friday 2019 PVI

• I VIDEO •