Weightb-ADVANCE-affinity


Hills-Derm-Complete


Gastro-Taxil-Aurorabiofarma


Zinpro

immagine

Attività svolta

Desidero ricevere una copia cartacea
Informativa sulla privacy
Iscrizione alla newsletter
DOSSIER  

Intelligenza artificiale, molto interesse... ma poca conoscenza

L’intelligenza artificiale sta conquistando sempre più spazi in campo medico: e nell’ambito della Medicina Veterinaria? Quali sono gli utilizzi attuali, quali le aspettative e la probabile evoluzione della AI nell’ambito della salute animale?

ATTUALITA'  

Evento dell’Ordine di Torino

Il consenso informato: una tutela per professionista e cliente

Il consenso informato non è una semplice formalità: sono molte le norme di legge e deontologiche che coinvolgono questo aspetto della professione, che è bene conoscere per evitare errori e problemi. Se ne è parlato recentemente in un evento online dell’Ordine di Torino.

Convegno AToVeLP – Seconda parte

L’anestesia iniettiva è ancora una buona soluzione?

L’ anestesia totalmente iniettiva non è “passata di moda”. A parlarne i professori Noemi Romagnoli e Francesco Staffieri nel corso di una giornata formativa organizzata dall’Associazione Toscana Veterinari Liberi Professionisti.

LEGGI TUTTO

Ricerca dell’IZSVe

Un nuovo studio sui Mammalian Orthoreovirus nei cani e nei gatti

Tossicologia clinica – Ricerca italo-croata

Droghe pesanti: anche cane e gatto possono essere intossicati

Gli effetti tossicologici delle droghe pesanti sono poco studiati in Medicina Veterinaria e poche sono le ricerche scientifiche che li riguardano. Un gruppo internazionale di ricercatori ha raccolto gli articoli disponibili in letteratura scientifica.

Iniziativa BSAVA

Un opuscolo aiuta i proprietari di cani a individuare i segni dell’invecchiamento

FILIERE  

Terapie per bovini neonati

Il colostro: un’arma contro la diarrea neonatale dei vitelli

I bovini colpiti da diarrea neonatale sono destinati a causare perdite economiche nel lungo periodo per il peggioramento delle performance produttive e riproduttive. Un’opzione terapeutica può essere rappresentata dal colostro, come evidenziato da un recente studio canadese.

Benessere in allevamento: parere dell’EFSA

Per il vitello è essenziale la stabulazione in gruppo

L’EFSA ha fornito alla Commissione Europea un suo parere scientifico indipendente sulle misure riguardanti il benessere dei vitelli in allevamento proponendo delle soluzioni per migliorarlo.

Allevamento avicolo

Le facoltà cognitive del pollame

Gli avicoli d’allevamento sono dotati di capacità sensoriali, sociali e mnemoniche che permettono loro di interagire con l’ambiente per meglio adattarsi a esso. Conoscerle è fondamentale per garantire il loro benessere.

Webinar Istituto Zooprofilattico delle Venezie

Acquacoltura: le attività veterinarie per la sanità dei mollusch

Zoonosi da prodotti di origine animale

Virus dell’epatite E nel suino: nuovi dati da un’indagine al macello

L’epatite E nell’uomo è una zoonosi trasmessa dal suino da non sottovalutare. Una recente indagine1 ha raccolto i dati in tre macelli in Piemonte.

FORMAZIONE CONTINUA - caso clinico  

Case report chirurgico

Gestione della torsione di un lobo polmonare in un cane

Un grave versamento pleurico può complicare la diagnosi radiografica della torsione di un lobo polmonare. La terapia d’urgenza consiste nella stabilizzazione del paziente e in una lobectomia.

FORMAZIONE CONTINUA equidi  

Analisi della letteratura scientifica

Trattamento dell’headshaking, somministrazione di sali vs chirurgia

Diverse pubblicazioni scientifiche sull’headshaking, o scuotimento della testa, sono state valutate dal punto di vista della qualità metodologica. Sebbene le testimonianze siano poche, il trattamento conservativo può essere indicato come primo approccio terapeutico.

FORMAZIONE CONTINUA esotici  a cura dell'Ambulatorio Veterinario Ghelfi-Nieddu

Manipolazione dei roditori da compagnia

Il corretto contenimento per le manualità cliniche mini-invasive nei ratti e nei topi

Il clinico che deve occuparsi di topi e ratti da compagnia si troverà di fronte a un’eterogeneità di situazioni complicate e influenzate dalla sensibilità, stressabilità o aggressività dei soggetti da maneggiare.

FORMAZIONE CONTINUA - animali da compagnia  

Dermatologia del cane e del gatto

I passi giusti per impostare una desensibilizzazione

È necessario selezionare attentamente la natura e il numero di allergeni da includere nel protocollo di desensibilizzazione, che è specifico per ogni paziente e varia in base alle caratteristiche del contesto in cui vive.

Ortopedia

Osteocondrite dissecante del tarso: i segni radiografici sono peculiari

L’osteocondrite dissecante (OCD) dell’articolazione tarsale rappresenta il 9% dei casi di OCD nel cane. L’esame radiografico, eventualmente associato ad altri esami complementari di imaging, consente l’emissione della diagnosi e la definizione della terapia. Il trattamento chirurgico si traduce generalmente in un buon miglioramento clinico, ma la comparsa di lesioni osteoartrosiche a lungo termine può richiedere un trattamento medico conservativo o il posizionamento di una protesi totale o parziale.

Trattamenti antalgici nei pet

Dolore da osteoartrite nel cane, l’efficacia di un protocollo di gestione multimodale

L’uso combinato di PGA-cur insieme a un FANS a dosi scalari consente di ridurre il dolore da osteoartrite e mantenerlo sotto controllo a lungo termine. Lo dimostra un recente studio italiano1.

LEGGI TUTTO
GESTIONE fisco/economia  a cura del prof. Luciano Olivieri

Strutture sanitarie private operanti nel settore dei servizi sanitari e veterinari

Come comunicare gli onorari riscossi per conto dei professionisti ospitati

Una disposizione di legge obbliga le strutture sanitarie private operanti nel settore dei servizi sanitari e veterinari a comunicare al Fisco i compensi riscossi in nome e per conto dei professionisti ospitati e che esercitano l’attività medica o paramedica al loro interno.

DAI FATTI... ALLE OPINIONI - spigolature  a cura di Oscar Grazioli

Novel food

Farine di insetti e prodotti alimentari: ragioniamo a mente fredda

DAI FATTI...ALLE OPINIONI quid juris?  a cura di Paola Fossati

Responsabilità che pesano sempre più sul rapporto di cura

Una sentenza getta una nuova luce sull’attribuzione della colpa e dei relativi oneri

Un cane-paziente morde il medico veterinario, che lo sta assistendo. La responsabilità del danno provocato è di quest’ultimo oppure dovrà risponderne il proprietario dell’animale?