We-Vet

immagine

Attività svolta

Desidero ricevere una copia cartacea
Informativa sulla privacy
Iscrizione alla newsletter
DOSSIER  

L'altra faccia della professione

Post-pandemia e le sue conseguenze psicologiche

I medici veterinari, per tutto il periodo di quarantena, hanno continuato a tutelare la salute degli esseri umani, vigilando sullo stato sanitario degli animali da compagnia e quello degli animali in allevamento e sulla qualità e la salubrità degli alimenti; considerati i prodromi, è legittimo chiedersi se questo carico fisico ed emotivo potrà avere delle conseguenze.

LEGGI TUTTO
ATTUALITA'  

Webinar del gruppo Oncovet

Le sindromi paraneoplastiche: riconoscerle aiuta la diagnosi

Nella maggior parte dei casi sono le sindromi paraneoplastiche a determinare il quadro clinico e la sua gravità, dal momento che “l’effetto massa” non sempre risulta essere invalidante per la sola compressione che esercita su organi e tessuti; pertanto, tenere a bada la sindrome è il più delle volte sufficiente già di per sé a dare sollievo al paziente.

Webinar Innovet

Inflammaging: la visione integrata dell’invecchiamento del cane

Report Fediaf

Una famiglia europea su 4 possiede almeno un pet

Riproduzione

La valutazione della qualità del seme nel cane

Sanità pubblica

Caso di Lyssavirus in un gatto nel Comune di Arezzo

Il felino è risultato positivo al Lyssavirus, diverso dal virus della rabbia classica. Il Ministero della Salute ha costituito un gruppo tecnico scientifico per approfondimenti.

Decreto rilancio

Bonus ECM esteso a tutti i professionisti sanitari

Professione

L'OIE invita medici veterinari esperti a partecipare alle sue commissioni scientifiche

FILIERE igiene alimentare  

Nuove tecniche di recupero

Componenti biologicamente attivi ancora presenti nei sottoprodotti di origine animale

I sottoprodotti della lavorazione degli alimenti di origine animale contengono ancora sostanze che hanno un’attività biologicamente attiva e che influenzano favorevolmente alcune funzioni fisiologiche dell’uomo e degli animali e possono migliorarne il benessere.

FILIERE  

Bovini

I trattamenti per risolvere le fratture agli arti nei vitelli

In caso di fratture distali, anche in bovini di grosse dimensioni, l’immobilizzazione di un arto fratturato può essere eseguita con successo, adoperando la giusta attrezzatura e i giusti accorgimenti.

Api

Peste americana e peste europea: come distinguerle?

La loro presentazione clinica e gli esami di laboratorio consentono di distinguere queste malattie batteriche dalla covata. Questi esami sono tanto più essenziali in quanto sono stati segnalati, in Francia e Svizzera, casi di peste atipica che complicano la diagnosi differenziale.

Alimentazione del suino

Gli effettidelle micotossine sul microbiota non sono permanenti

Malattie infettive

Un modello matematico spiega l’importanza della vaccinazione per controllare la malattia di Aujeszky

FORMAZIONE CONTINUA Lo sportello del comportamentalista  a cura di Irene Cassi

Abilità canine

Il cane riconosce il volto del proprietario anche da una fotografia?

FORMAZIONE CONTINUA buoni propositi in oncologia  a cura di Chiara Leo

Tumori mediastinici

Aggiornamenti sul timoma nel cane e nel gatto

Il timoma è una neoplasia poco comune, sia nel cane che nel gatto, sebbene sia il secondo tipo di tumore mediastinico più frequentemente riscontrato. Quali importanti passi seguire per ottenere una diagnosi corretta e impostare la migliore terapia possibile per il paziente?

FORMAZIONE CONTINUA - animali da compagnia  

Farmacologia

Razionale di scelta e utilizzo degli EP4 antagonisti: casi clinici

In un precedente articolo1 è stato descritto come gli EP4 antagonisti si inseriscono nella logica di trattamento del dolore da osteoartrite (OA). In questo articolo sono riportati alcuni casi clinici esplicativi sull’utilizzo di grapiprant in diversi scenari comuni nell’attività clinica. I casi sono descritti in ordine di età e per gravità di sintomatologia.

GESTIONE fisco/economia  a cura del prof. Luciano Olivieri

Proroga dei termini di versamento

Più tempo per versare le imposte per i contribuenti ISA, forfetari e minimi

È stato pubblicato il 29 giugno in Gazzetta Ufficiale il DPCM 27 giugno 2020 che regolamenta il nuovo termine per eseguire i versamenti delle imposte risultanti dalle dichiarazioni dei redditi, dell’IRAP e dell’IVA correlata agli ulteriori componenti positivi che il contribuente può dichiarare per migliorare il profilo di affidabilità fiscale rispetto a quanto risultante dall’applicazione e dall’elaborazione degli Indici Sintetici di Affidabilità (ISA).

DAI FATTI...ALLE OPINIONI spigolature  a cura di Ferruccio Marello

Imprese agroalimentari

Una guerra non facile

Abbonati per accedere
• I VIDEO •